Pubblicato da: Emanuele Codispoti | 29 aprile 2009

I° maggio

Tranquilli,
tranquilli…. nessun pistolotto su politica o lavoratori… quello di cui
voglio parlarvi è l’aspetto “ludico” di questa festa nazionale. Mi spiego
meglio. Il I° maggio, concerti a parte, è da sempre l’occasione per una gita in
campagna, un picnic al mare o per una piccola vacanza se, come quest’anno, c’è la
possibilità di un breve "ponte".


Il nostro paese offre bellezze per alcuni inimmaginabili… andiamo quindi ad
elencare qualche possibile itinerario per quella giornata (tempo permettendo
ovviamente).


Un percorso interessante è quello che risale il torrente Salubro (magari
partendo proprio dall’antica
mpetrata
ripristina quest’estate dal Circolo Cacciatori B.Pistualu per interessamento
dell’ A.R.A.). Tra antichi mulini, profonde gole rocciose e una natura
selvaggia e rigogliosa si possono intravedere inaspettate cascate naturali che
gli affluenti del torrente formano sul loro cammino. Qua e là, incastonati fra
di essi, i segni di una civiltà rurale ormai scomparsa.


Altro percorso di bassa difficoltà è quello che, partendo dalla strada
Malarra/Incenso e scendendo poi dalla Petrusa, risale la fiumara di Alaca fino
al mulino dei Lucifero e poi più su fino alle briglie sotto Faballino.


Entrambi i percorsi sono molto suggestivi e permettono di godere appieno delle
bellezze e della natura del luogo. Un pranzo a sacco sdraiati sull’erba o
seduti su una grossa roccia appagherà i vostri sensi e lenirà le vostre fatiche
(solo non dimenticate carte o bottiglie durante le vostre soste).


Molto più impegnativo è invece raggiungere il laghetto di Caresta o
d’a Crita. Specchio d’acqua naturale che
si forma con abbondanti piogge, il laghetto di Caresta è il risultato di una
frana verificatasi alla base di due costoni: quello che da Caresta appunto
scende verso ovest e quello che, di fronte ad esso, dalla pineta scende verso
est. Non so se esista più un viottolo che arrivi fino in basso… l’unica volta
che ci sono stato, forse non avevo nemmeno 10 anni, mi ci portò mio zio
Gerardo. Ricordo che partimmo dalla casetta dei Betrò (che ora non esiste più),
passando per un folto sughereto, lungo uno stretto viottolo, molto
probabilmente usato dai cacciatori. Il laghetto era circondato da un “anello”
di muschio che somigliava tanto ad un prato ben curato. Gli incendi che hanno
devastato il territorio negli anni passati hanno reso, con la ricrescita degli
arbusti, la zona ancora più impervia. Raggiungerlo oggi credo quindi sia una
bella impresa…  ma di sicuro non
impossibile.


C’è poi tutta una serie di strade sterrate, sia in Marina che in Pineta, che
possono essere agevolmente percorse per passare qualche ora in mezzo alla
natura. La raccomandazione comunque, ovunque decidiate di andare, è quella di
indossare pantaloni lunghi e scarpe possibilmente alte e comode. E, naturalmente,
di rispettare i luoghi in cui vi trovate… tutto quello che viene con voi
torna con voi!


Ah… giusto! Stavo quasi per dimenticarmi della nostra amata spiaggia protetta…
una giornata in spiaggia con il sole sarebbe il massimo. Fate attenzione però a
dove andate. In seguito all’alluvione del 12 e 13 gennaio scorsi si sono
riversati sul nostro litorale rifiuti di ogni genere, forma e colore. Uno
spettacolo deprimente per gli amanti del giglio di mare e della crucianella
marittima. Quella che era una zona di interesse naturalistico è infatti ora una
discarica a cielo aperto, anche se qualcuno ha cominciato a dare una pulita,
magari pensando di essere in autogestione!


Un’ultima piccola considerazione personale. Forse, al di là di un tratto di
spiaggia di sicura e straordinaria bellezza, abbiamo tanti altri posti di
pregio e interesse naturalistico, ambientale e paesaggistico. Molto più di una
squadratissima e allineata coltura intensiva!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: