Pubblicato da: Emanuele Codispoti | 7 gennaio 2009

La Befana vien di notte…

…e se
Babbo Natale quest’anno non ha fatto regali, lei non ha nemmeno portato il
carbone! Perchè!?!?!?!? Ma perchè non siamo stati semplicemente cattivi… e non
basta certo professarsi buoni e virtuosi o sorridere e salutare con cortesia.
Lo so, vi starete chiedendo di cosa cavolo sto parlando… avete ragione. Per
un attimo mi sono fatto trasportare e prendere la mano da questa moda degli
ultimi tempi di parlare di niente… anzi di nulla. In fondo quello che importa
è il pettegolezzo, la maldicenza, la parola detta con malignità…… no…?!? E’
davvero la sostanza quella che volete??? Perchè se è quella che vi interessa veramente
non avete certo bisogno di venirla a cercare qui. E’ già attorno a voi.
Aprite gli occhi, guardatevi intorno, osservate quello che accade e chiedetevi
perchè.
Annunci

Responses

  1. per tornare al discorso…guardarsi intorno?…e come la mettiamo con l’egocentrismo dilagante che pervade ogni piega di questo sconosciuto o fin troppo conosciuto genere umano???…

  2. Me lo sono chiesto già da tempo, e già da tempo ho tratto le mie conclusioni, aspettavo soltanto il momento dierettamente tangibile, ed eccolo arrivare! Forse caro emanuele penso sia meglio tenere gli occhi chiusi, perchè se guardi e capisci troppo il "perchè" diventano i perchè…e capisci che non vuoi guardare perchè magari una persona a te vicina ormai si nutre solo di pettegolezzo, di maldicenza, di parola detta con malignità e aggiungerei anche l’invidia! io ho smesso di guardare…

  3. Trovo il tuo punto di vista interessante, anche se lo condivido solo in parte e ti spiego perchè. E’ vero che alcune persone si nutrono solo di pettegolezzo, maldicenza e malignità ma, proprio a causa di queste loro peculiari caratteristiche, bisognerebbe tenere gli occhi spalancati… per "guardarsene bene"! Ad ogni modo, parlando di "sostanza", avevo pensato più alla "struttura" paese che non agli ominidi che lo popolano. Mi chiedevo in pratica se quello che interessa è la cazzata, la battuta, il pettegolezzo appunto o uno qualunque dei problemi reali e tangibili di questo paesello.

  4. mi pare che il discorso stia scivolando nella metafisica… Credo che i problemi del paese interessino i paesani nella misura in cui vengono avvertiti come problemi. Dei fatti esposti in questo blog ognuno ne da una valutazione personale, io ad esempio credo che la puzza di fogna zona passaggio a livello sia un problema mentre dell’abbandono della fornace non m’importa granchè. Questo è solo un esempio di cose di cui si pùò discutere partendo ognuno dalle sue valutazioni e opinioni personali.A prescindere da ciò, esiste più o meno per tutti un interesse per il pettegolezzo, interesse che può andare dalla semplice curiosità ad una più preoccupante morbosità. Credo che se si resta sui fatti si può tranquillamente trascurare (un esempio a caso…) la morbosità di chi associa il titolare di questo blog ad un personaggio di una note serie di cartoni animati…

  5. AHAHAHAHAH…. perchè? C’è qualcuno così morboso da associarmi ad un personaggio dei cartoni animati????? AHAHAH questa sì che è metafisica!!!Comunque… la puzza di fogna in zona passaggio a livello è sicuramente un disagio non da poco, ma la fornace abbandonata è un problema che merita certo più attenzione. Ovvio che a qualcuno non freghi nulla e lecito pure che qualcun’altro pensi di farci su una bella rotonda o magari di allargare la curva. In ogni caso, restano entrambi problemi reali e tangibili… insomma quella "sostanza" di cui si parlava.

  6. piove governo ladro!!!!è ovvio che ogni cosa che vien fuori ha una sua importanza ed è ovvio che se responsabilità c’è, di qualcuno è, si è puntato il dito sul gov. Berlusconi 1 poi su Prodi 1 e su Berlusconi 2 e ancora sul Prodi 2,il cane pisciava l’aiuola e la colpa era di Stefanucci, si fulminava una lampadina e i Commissari non facevano nulla, il vento sbatteva le finestre e la colpa era di Ciccio Cosentino, faceva caldo e la colpa era di Maurizio Lijoi, adesso fa freddo e la colpa è ancora di Maurizio Lijoi, ma noi, conosciamo veramente la vita amministrativa degli ultimi 20 anni oppure anche noi ci accontentiamo di parlare come e dove ci fa comodo??? non perchè ci deve entrare nulla in tasca, ma per comodità, questo è il paese del "mi n’da futta ammìa!!!" finchè nessuno ci sfiora il culo, quando questo però avviene si cerca qualcuno che butti acqua sul culo, ogni cittadino ha il diritto di conoscere la storia politica del suo paese, allora io dico perchè ognuno di noi che è interessato a qualsiasi problema che riguarda le amministrazioni odierne e passate non richiede direttamente o attraverso le minoranze, le commissioni o altri strumenti a sua disposizione documenti attestanti quanto vogliamo sapere?

  7. Domenico, ti prego di farmi un esempio concreto perchè proprio non ho capito.

  8. è sempre interessante parlare e più si parla e meglio è, fino ad ora abbiamo detto la nostra un po tutti ma visto che ci troviamo ad un anno dal rinnovo del consiglio comunale, sarebbe ancora più interessante se ognuno di noi prendesse coscenza di quanto è accaduto nella vita politica locale (documentata e non per sentito dire) negli ultimi 20 – 30 anni in modo che ognuno di noi fra un anno avrà le idee chiare e non ci ritroviamo fra due anni a ripetere le stesse cose. tutto qua

  9. Perdonami, sarà il cattivo tempo ed i conseguenti problemi di collegamento ad internet, ma proprio non avevo capito… ad ogni modo sono dell’opinione che conoscere il passato non aiuti a leggere il futuro. Le capicità o incapacità amministrative di una singola persona o di un gruppo credo si valutino strada facendo e non a prescindere.

  10. Ciò che ho capito dell’intervento di Miku è che per valutare un contesto in continua evoluzione, (quale che sia: un comune,una nazione..etc), non ci si può limitare a valutarne l’immediato o il passato recentissimo. Insomma non basta svegliarsi oggi e fare una fotografia della realtà attuale senza conoscere il percorso di decenni che ci ha portato all’oggi. Una volta c’erano i partiti e le loro scuole, (ognuno di parte eognuno con le proprie ideologie, certo) e chi si voleva interessare alla cosa pubblica studiava per bene, faceva il suo percorso e poi si buttava nella mischia, ora pùo fare il sindaco di un comune o il consigliere regionale o il ministro il primo che passa… quindi (ma non perchè ti considero il primo che passa…)… BUZZO SINDACO!

  11. Caro Mario, ti ringrazio per l’offerta… ma chissà, forse è proprio da lì che derivano i nostri mali, forse bisognerebbe cominciare a guardare al passato, forse quello che occorre è davvero tornare alla politica, alle idee… e visto che io sono solo un osservatore dei tempi moderni mi autoelimino dalla corsa alla carica di primo cittadino (che tra l’altro ancora non è nemmeno partita).

  12. E qui ti sbagli Manu, la corsa è da mo che è iniziata….

  13. Ah si…?!?!?!? Bah, io ho visto passare solo le biciclette del "Giro d’Italia"… 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: