Pubblicato da: Emanuele Codispoti | 15 luglio 2008

Spiaggia libera….

…ma da cosa? Da chi???

Dopo una passeggiata dal fosso Cupito fino alla fiumara di Alaca ho finalmente avuto l’illuminazione! Ho capito cos’è che rende la spiaggia libera. E’ la libertà personale! Quella cioè che ognuno ha di fare liberamente quello che gli pare infischiandosene di tutto e di tutti. Diventa quindi normale trovare strutture fisse ombreggianti (pojjari), più o meno moderni, con o senza panca e tavolo. Strano però che chi ha “accompagnato” i carabinieri del nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Cosenza fino all’Orso Polare abbia dimenticato di segnalare anche questi abusi! Che poi la persona in questione sia (forse) la stessa che ha recintato (presumibilmente) abusivamente centinaia di metri di terreno demaniale ha come minimo del paradossale! Se i lavori all’Orso sono stati bloccati sicuramente qualcosa che non andava c’era. Quello che mi chiedo però è: possibile che quella ruspa sulla spiaggia non l’abbia vista nessuno?!? Possibile che nessuno sapesse di quei lavori???

Mah… forse è tutto normale, forse è davvero questa la prassi. Forse bisogna fare come le decine di venditori ambulanti (abusivi) che affollano il nostro lungomare e che vendono ai turisti di tutto, dai soprammobili ai pezzi d’arte etnica, dall’abbigliamento ai giochi per bambini, dalla frutta e verdura alle soppressate e pecorino!

E che dire poi dell’usanza di taluni, che si definiscono naturisti, di prendere il sole completamente nudi? Personalmente non mi creano nessun disturbo, ma dove finisce la loro libertà? E dove comincia quella della madre che passeggia col figlio sul bagnasciuga?

Una parentesi a se la meritano invece i divieti di balneazione apparsi nelle scorse settimane e apposti presso lo sbocco di ruscelli ormai secchi e privi di acqua da mesi. Che senso hanno? E soprattutto, perchè ci sono solo in alcuni posti ed in altri no?

Annunci

Responses

  1. Caro Manu…è evidente come in tutta questa squallida vicenda vi sia una grande ipocrisia di fondo figlia a mio avviso di interessi a vantaggio dei quali si adeoperano, magari anche in buona fede…. zelanti associazioni ambientaliste aizzate all’ occorrenza…e viene da chiedersi dove fossero queste associazioni quando anni fà veniva estirpato un intero uliveto sotto ferrovia, con piante secolari, per lasciar posto…ad un deserto…e si dice in futuro "…ara scordata…" ad un nuovo villaggio…a proposito di cementificazione…
    Sia chiaro che io non ho nulla contro  un razionale " sfruttamento" in chiave turistica del territorio e della nostra costa…ma che debbano venire da fuori a porre veti, spinti a mio avviso, da scopi che allo stato dei fatti non mi sembrano molto chiari..è una cosa che non tollero…Ciao!

  2. Ciao Luca, intanto subito un grazie per il tuo commento che mi permette di continuare la discussione qui, invece di pubblicare un nuovo post. Quello che trovo sconcertante in tutta questa vicenda è la mancanza di una presa di posizione, da parte dell’amministrazione, chiara e pubblica, anche con dibattiti e manifestazioni, nei confronti di chi ha “organizzato” il blitz di Legambiente davanti l’Orso Polare. Quei ragazzi sono venuti a S.Andrea convinti che il basamento di cemento trovato durante gli scavi sia stato fatto fare OGGI! Alcune persone erano convinte che “qui il sindaco vi fare quello che volete!”. Ma stiamo veramente scherzando??? Ma siamo impazziti?!?!?!!??? Ma chi aspettiamo a tirare fuori le palle e a prendere a pedate questi soggetti dai nobili intenti? Ormai è chiaro che la realizzazione di un lungomare con nuovi, moderni ed ecocompatibili stabilimenti balneari a qualcuno da fastidio. Non si spiega altrimenti l’accanimento di queste associazioni proprio su quel tratto di costa. Perchè non vanno a manifestare contro le discariche adiacenti alla fiumara d’Alaca? Anche quelle ricadono nell’area protetta! Perchè non si battono per la demolizione e bonifica dell’area su cui sorge il nostro (mai utilizzato) depuratore? Anche quello ricade nell’area protetta! Perchè non si battono per il recupero e restauro della chiesetta di San Nicola (in completo stato d’abbandono, dove sono state sottratte anche le mattonelle del pavimento)? Anche quella ricade nell’area protetta! Potremmo andare avanti fino a domani elencando tutto quello che non va nella zona dove questi nobili signori hanno intenzione di costituire l’area protetta. Ma guarda caso la loro attenzione è sempre puntata su quel chilometro (forse meno) di spiaggia! Beh, sinceramente, a questo punto ci saremmo anche un po’ rotti i coglioni!

  3. Saluti cari a tutti…ne approfitto per un piccolo pensiero
    L’assurdo delle cose è proprio questo: un’azione di protesta in teoria ineccepibile diventa “fango” nel momento in cui risulta funzionale agli interessi di soggetti più o meno identificati….e allora “lasciate ogni speranza voi ch’entrate” (voi che credete aggiungerei…)… è fortemente scoraggiante constatare che al giorno d’oggi non esista associazione di qualsiasi tipo in grado di portare avanti con coerenza e lealtà un proprio programma.
    Non si fraintenda: il rispetto per l’ambiente e l’utilizzo razionale delle risorse mi sta molto a cuore. È in questa direzione che mi piacerebbe impostare eventuali altri dibattiti, iniziare a parlare di uno sfruttamento di risorse diverso nella sostanza e non solo nella forma!

  4. …fammi capire manuè ma questo divieto di balneazione, a quanto ho capito tra sirena e orso, ma a cosa è dovuto???all’acqua zozza che penso co’ sta calandra NON scorra nel cupito (come sempre d’altra parte)??…bah….!!!resto a bocca aperta!!!…tu però quella foto della spiaggia al tramonto non l’hai più scattata eh!!!
    Saluti a tutti
     


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: