Pubblicato da: Emanuele Codispoti | 19 gennaio 2008

Maurizio Lijoi for president!

…anche perché difficilmente si potrebbe ricandidare come sindaco 😉

Certo questo non vuol dire che sono diventato “pappa e ciccia” con l’amministrazione, ognuno conserva le proprie idee, le proprie posizioni. Il terzo villaggio tra i due già esistenti e la strada per scendere a mare che passa dentro l’abitato, restano per me incomprensibili ed assurdi.

Detto questo, devo aggiungere, molto sinceramente, che nella conferenza di questa mattina ho visto il nostro sindaco molto determinato (e sono rimasto davvero contento). E’ anche normale che t’incazzi quando ti dicono che sei poco trasparente, soprattutto se a farlo è chi, fin dall’inizio, è stato poco chiaro nei modi e nelle finalità.

Certo avrei preferito che la scossa avesse colpito i nostri amministratori quando, mesi fa, scrivevo su questo blog che secondo me c’era qualcosa di strano… ed evidentemente non mi sbagliavo.

Il grandissimo ed esagerato interesse da parte di politici e ambientalisti sul nostro paese mi aveva da subito colpito, solo mi risultava difficile capire come mai fossi solo io a notarlo. Fortunatamente così non è stato.

Salvo battaglie legali, il nostro comune andrà FINALMENTE avanti con un progetto di lungomare e di sviluppo, che non è sicuramente il cemento o i 30 stabilimenti che le associazioni ambientaliste hanno denunciato. Piccola parentesi, 30 stabilimenti su quella spiaggia li metti solo uno sopra l’altro… se vogliamo dire cazzate andiamo a Zelig, non chiamiamo certo televisioni e giornali! Se poi il metodo è quello di arrivare qui come i super eroi e offendere deliberatamente la popolazione, attenzione! Ma che vuol dire “porteremo gente di qualità”? Che a Sant’Andrea c’è gente di merda..?! Occhio che se qualcuno s’incazza va a finire che si trasforma in Hulk e diventa più verde di voi!

Come si può pensare di instaurare un dialogo con un’amministrazione se ci si pone dall’alto verso il basso?

Ma veramente questi signori pensano di amare il verde e questo paese più di noi che qui siamo nati e cresciuti, e che qui, a dispetto di tutti e di tutto, speriamo ancora di poter realizzare i nostri sogni, la nostra vita?

 

P.S. ho rimesso l’album fotografico della spiaggia che il Fai ha definito “incontaminata” al primo posto giusto per ribadire il concetto secondo il quale un territorio di nessuno è la discarica di tutti!

Annunci

Responses

  1. discorso condivisibile anche da parte mia, non è una posizione di parte, ho sostenuto e sosterrò fino alla fine questa amministrazione anche se da un po di tempo il mio è un appoggio critico ho sentito il dovere di congratularmi personalemente col sindaco per la presa di posizione, aggiungo che qualche giorno fa avevo anticipato l’epilogo della vicenda a qualcuno che avanzava delle ipotesi del tipo: "ecco cosa fanno i tuoi compagni" caro emanuele al di la delle posizioni rispettabilissime di ognuno di noi penso che se c’era questa possibilità di dialogo 40 anni fa oggi ci stavamo godendo tante altre cose a partire dalla chiesa matrice.

  2. Hai perfettamente ragione e spero sinceramente che con questo dialogo, confrontandosi, si possano almeno evitare disastrosi errori del passato, come quello che tu stesso hai citato.

  3. Ciao Emanuele,Volevo esprimere la mia opinione in relazione al lungomare di Sant’Andrea…mi compiaccio con te per le posizioni oggettive ed obiettive che assumi ogni qualvolta si viene ad intavolare un dibattito. Innanzitutto ci sono dei pezzi che in questo puzzle dalle strane, anzi stranissime, forme,  che non riesco ad individuare!!Ho voluto usare il termine puzzle proprio per la stretta relazione che esiste tra esso e un gioco….che vede la zona sant’andrea come sfondo per la sua composizione. Tutt’ora non so ancora dove trovare i pezzi (sempre se esistono) del corridoio tra Sant’Andrea e San Sostene. Mi auguro, comunque, di non trovarli.Ho usato questa chiave di lettura perchè il tuo blog nè è il posto ideale per esprimere in maniera "ludica" le proprie opinioni. Continuando su questa chiave di lettura preferisco utilizzare gli scacchi ora…Sulla scacchiera comunale (fotografata da Francesco Ranieri) che mossa verrà effettuata dunque dall’amministrazione comunale???? oltre alla già nota mossa dello scacco alla regina ai danni delle associazioni (mossa ovvia, giusta ed obbligata). Ma non vorrei che la situazione sfuggisse di mano! sempre secondo il mio modesto parere bisognerebbe calcolarle bene le mosse, anche perchè a questo punto non si tratterebbe più di un semplice gioco di scacchi, perchè la partita non si gioca a due, ma ci sono tanti giocatori…c’è chi sa giocare e chi no, giustamente…sai bennissimo che in questi tipi idi giochi le variabili sono tante…e la costruzione di un lungomare (cemento e lidi a parte) necessita della conoscenza di molte variabili che vanno al di la della progettazione tecnica. Forse è il caso che Sant’Andrea inizi a valutare altre figure, oltre a quelle risapute che tutti conosciamo.Gianni

  4. Beh, devo dire che quanto a chiarezza stavolta hai battuto tutti. A me non interessa se esprimete le vostre opinioni in maniera ludica, seria o incazzata, ma se proprio volete dirla una cosa fatelo e basta. Senza girarci attorno!
    Per quello che so io, comune mortale che non si aggira negli uffici tutto il giorno, ma ascolta attentamente quello che sente dire in giro e magari si informa pure, i primi progetti di "sviluppo" del lungomare (perchè allora il termine "piano spiaggia" non esisteva) risalgono al 1980, mentre dei 4 lidi (uno a sinistra e gli altri tre a destra del Vallone di Bruno) se ne parla dal 1984. Quindi, non è una cosa di ieri. Sicuramente le tre associazioni hanno molte più risorse, conoscenze e capacità di noi, ma questo non gli consente di venire qui a dettare legge! Avrebbero potuto presentare un progetto nel quale, con dati e numeri alla mano, ci spiegavano cosa volevano fare di quella vasta area, cosa avrebbe comportato per il paese e, soprattutto, cosa la popolazione avrebbe ottenuto da questo progetto. E’ inutile girare attorno all’argomento. E’ vero che la proprietà è di pochi, ma quella zona è una risorsa per tutto il paese, bisogna capire come può essere utilizzata e che cosa può portare al paese.
    E’ un gioco duro, è vero… con tante variabili. Ma attenzione perchè ci sono anche le variabili impazzite. Quelle che non puoi calcolare, quelle che non hanno nulla da perdere e che magari sono pronte anche a portare l’argomento (con tutte le puzze che si trascina) sulle televisioni nazionali. Mai sottovalutare il nemico….

  5. finalmente un pò di chiarezza su questa storia…comunque "n’dava cana all’ossu…"  ne vedremo delle belle!
     

  6. Effettiamente il dialogo è un ottimo metodo x risolvere  molte questioni ….e cmq .. questa vicenda  riguarda TUTTI gli Andreolesi  ..come a suo tempo la Chiesa Matrice ,che ancora oggi rimpiangiamo.

  7. Va benissimo la presa di posizione del Sindaco, l’idea di far usufruire il pezzo di spiaggia da Cupito in poi con i relativi servizi (stradina e lidi) è più che legittimo, dov’è il danno ambientale? e poi cos’è tutto sto baccano? chi bisogna salvaguardare veramente? ma non scherziamo, ci manca solo che mo pure i nudisti facciano una conferenza stampa con relativa marcia di protesta per le strade di S.Andrea. Mi auguro solo che allo stesso tempo e con la stessa forza il Sindaco si impegni a far realizzare quanto in programma, mi fa ridere quando si dice che questo era in progetto sin dagli anni 80 (sigh!) e allora chi stiamo aspettando? VOLERE E’ POTERE (democraticamente parlando)! Oltretutto, scusa se mi dilungo, la necessità di "allargare la spiaggia" è urgente visto l’aumento delle spazi in concessione nella zona A. Non mi scandalizzo della possibilita di un "terzo" villaggio, anche perche al SantaAndrea hanno già realizzato il "quarto" o "quinto" in questi anni. Ma va bene perche il paese potrà essere più ricco! L’idea dell’accesso al mare, tramite sottovia, passando per il centro abitato è scandalosa oltre che pericolosa! Comunque spero di non dover aspettare tanto per vedere realizzato quello che è stato proposto visto che mi pare di scorgere per una volta unanimità da parte dei cittadini di Sant’Andrea!
    Frankie

  8. Cazzo…. è vero! Ai nudisti proprio non ci avevo pensato… beh, se proprio anche loro vogliono manifestare, che almeno indossino qualcosa!

  9. Bravo MaNu,
    continua con questi bellissimi servizi,che un giorno ti vedremo con il Buon Fabio e il Buon Mingo di Striscia la Notizia!!!VISITATE LO SPACES.LINK SPACES AMICO DELLA DREHER

  10. ciao a tutto il blog, voleva fare una piccola osservazione da profano sempre visto e considerato che  sembra nn si sia toccato l argomento he pare essere cruciale nelle vostre discussioni riguardanti il lungomare e l ambiente:  sicuramente non si vedono ma fetano specialmente l estate che cosa sono?

  11. …cari ragazzi, come direbbe il buon Vasco…MI VIENE IL VOMITO…E’ PIU’ FORTE DI ME…
    …e poi quanti paroloni: lungomare, sottovie, lidi, villaggi…ma quando? nel 2050!!! Ma se da noi (rispettando il buon vecchio italian style…che si enfatizza nel south italian style:-)) per passare na leccata di asfalto e riparare quattro buche stupide ci vogliono anni…e tante preghiere, se per riuscire a completare e utilizzare na cunna di palestra ce ne son voluti 20 di anni!!!!!!
    Io direi che le cose vanno fatte per passi…piccoli…prima di partire in quarta con l’idea di trasformare in una volta sola Sant’Andrea nella Riccione della costa ionica (…giusto perchè dicono…dicono eh, che Soverato ne è la Rimini…:-)) perchè non si cominciano a fare le cose utili e funzionali, tipo prima del MEGALUNGOMARE cazzuto intanto facciamo il passaggio sopra sto cunno di Cupito che ogni estate si deve fare il rally per andare a farsi un bagno. Poi, rialberiamo quella cavolo di strada che collega la nazionale alla spiaggia, che se uno poco poco l’estate pensa : "ah bellezza mo mi faccio na bella passeggiata fino in spiaggia, all’aria aperta, in totale relax…"poi passa uil passaggio a livello fa 10 metri e comincia ad avere le allucinazioni da colpo di calore…!!!!!!!!!!…e quindi in spiaggia ci va con la sua bellissima macchinona dotata di climatronic che se potesse se la porterebbe anche sotto l’ombrellone…e intanto il paesello si trasforma in una piccola ciminiera….
    Qua pare invece che gli alberi si tagliano invece di piantarli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!…e come direbbe sempre vasco…SENZA PAROLE….ma NON va bene così!!!!!!
    …Manuè…in tutto questo…cazzo i nudisti sono l’unica cosa buona:-) speriamo che almeno quelli non ce li cacciano…!!!!:-) 
    Cari paesani, vi saluto, alla prossima discussione…e, Manu, ti devo ringraziare…sembra na cavolata…ma ste cose, il tuo blog, quello di Nicola, di Francesco…ti fanno sentire veramente più vicini a casa.
    Continua così
    Andrea

  12. Che dire…? Hai perfattamente ragione, in tutto e per tutto. Certo la presenza di un progetto che dice cosa e come fare e soprattutto dove, è uno strumento indispensabile per un paese che VUOLE guardare avanti e che ha degli obbiettivi di sviluppo.
    Per quanto riguarda i nudisti… beh, io ho visto sempre e solo uomini, quindi se non ci sono non perdo nulla 😉
    Infine… beh, siamo noi che vi dobbiamo ringraziare. Siete voi, con le vostre visite, i vostri commenti, i vostri messaggi ed il vostro sostegno la nostra forza, siete voi che ci fate capire che dobbiamo continuare.

  13. Ciao Manuè…nella sezione foto del sito del "Circolo Culturale Ricreativo Corrado Alvaro" le foto della morte del Carnevale…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: