Pubblicato da: Emanuele Codispoti | 30 novembre 2007

Sul campo di tiro a volo

Dopo una piacevolissima chiacchierata in paese, stasera sono venuto a conoscenza di alcuni particolari sull’argomento che mi sento di dover inserire, ma non certo a confutazione delle mie opinioni in merito.
La quota associativa alla lega nazionale per un campo come il nostro (V° livello) ammonta complessivamente, tra tesseramenti e iscrizione,  a 1.600 € annuali. A tale somma si aggiungono gli alti costi dei materiali di consumo e la scarsa presenza di tiratori che ne rendono pressochè impossibile l’apertura annuale, riducendo così la stagione sportiva ai soli mesi estivi.
Quello che voglio ribadire, e che nel mio precedente articolo evidentemente non sono riuscito a spiegare, è che le potenzialità della struttura sono, secondo me, elevatissime. Di conseguenza penso che si spenda troppo poco, o forse nulla, per la valorizzazione di uno sport nobile come il tiro a piattelo.
Per il resto in nessun passaggio c’era nemmeno l’intenzione di una critica a chi lo gestisce, quale forma di volontariato, e che certamente vi spende tempo, fatica e magari ci rimette anche qualche euro.
Annunci

Responses

  1. non capiscono molte volte il senso dei discorsi prendono un incentivo a crescere come offese personali ….(come il cane che si morde la coda epoi grida aiha….saluti massimo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: